Messaggio
Riflessioni
Riflessioni
La Speranza

avvento_2009Quattro candele, bruciando, si consumavano lentamente.
La prima diceva: "IO SONO LA PACE,ma gli uomini non mi vogliono:penso proprio che non mi resti altro da fare che spegnermi!" Così fu. A poco a poco, la candela si lasciò spegnere completamente. La seconda disse: "IO SONO LA FEDE, ma purtroppo non servo a nulla. Gli uomini non ne vogliono sapere di me, non ha senso che io resti accesa".
Appena ebbe terminato di parlare, una leggera brezza soffiò su di lei e la spense. Triste triste, la terza candela a sua volta disse:"IO SONO L'AMORE non ho la forza per continuare a rimanere accesa. Gli uomini non mi considerano E non comprendono la mia importanza.Troppe volte preferiscono odiare!"E senza attendere oltre, la candela si lasciò spegnere.

...Un bimbo in quel momento entrò nella stanza e vide le tre candele spente.
"Ma cosa fate! Voi dovete rimanere accese,io ho paura del buio!" E così dicendo scoppiò in lacrime. Allora la quarta candela, impietositasi disse:"Non temere, non piangere:finchè io sarò accesa, potremo sempre riaccendere le altre tre candele:IO SONO LA SPERANZA" Con gli occhi lucidi e gonfi di lacrime,il bimbo prese la candela della speranza e riaccese tutte le altre.

CHE NON SI SPENGA MAI LA SPERANZA DENTRO IL NOSTRO CUORE...e che ciascuno di noi possa essere lo strumento, come quel bimbo,capace in ogni momento di riaccendere con la sua Speranza, la FEDE, la PACE e l'AMORE.

 
Le cose che ho imparato nella vita PDF Stampa
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

le_cose_imparate_dalla_vitaChe non vi è nulla di sbagliato nell’avere degli ideali, nel credere in ciò che è giusto, nel fare le cose giuste ...
Che non importa quanto sia buona una persona: comunque ogni tanto ti ferirà. E per questo, bisognerà che tu la perdoni.
Che ci vogliono anni per costruire la fiducia e solo pochi secondi per distruggerla
Che non dobbiamo cambiare amici se comprendiamo che gli amici cambiano
Che le circostanze e l'ambiente hanno influenza su di noi, ma noi siamo responsabili di noi stessi
Che, o sarai tu a controllare i tuoi atti, o essi controlleranno te.
Che gli eroi sono persone che hanno fatto ciò che era necessario fare, affrontandone le conseguenze
Che la pazienza richiede molta pratica
Che ci sono persone che ci amano, ma che semplicemente non sanno come dimostrarcelo.
Che a volte, la persona in cui credi ti sferrerà un colpo mortale, ma che sarà la stessa che, quando cadrai, sarà una delle poche che ti aiuteranno a rialzarti
Che solo perché qualcuno non ti ama come tu vorresti, non significa che non ti ami con tutto se stesso.
Che non si deve mai dire a un bambino che i sogni sono sciocchezze: sarebbe una tragedia se lo credesse
Che non sempre è sufficiente essere perdonato da qualcuno. Nella maggior parte dei casi sei tu a dover perdonare te stesso.
Che non importa in quanti pezzi il tuo cuore si è spezzato; il mondo non si ferma, aspettando che tu lo ripari.
Che ci vuole solo un minuto per offendere qualcuno, un'ora per piacergli, e un giorno per amarlo,ma ci vuole una vita per dimenticarlo.
Che ci sono momenti nella vita in cui qualcuno ti manca così tanto che vorresti proprio tirarlo fuori dai tuoi sogni per abbracciarlo davvero!
Che il miglior futuro è basato sul passato dimenticato: non puoi andare bene nella vita prima di dimenticare i tuoi fallimenti passati ed i tuoi dolori.
Che il primo motore della propria felicità e della propria gioia, siamo proprio noi.
che tutti abbiamo bisogno di sentirci a posto con noi stessi prima che con gli altri. Tutti abbiamo sentimenti, paure, problemi e qualcosa da dimenticare.
Che tutti ci sentiamo a volte soli, a volte perduti o disperati. Tutti opponiamo rabbia ai dolori che proviamo anche se sappiamo che è sbagliato ed inutile
Vivi la tua vita in modo che quando morirai, tu sia l’unico che sorride e ognuno intorno a te piange
(Paulo Coelho)

 
Il senso del mistero PDF Stampa
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

csc_1088La più bella e profonda emozione che possiamo provare è il senso del mistero.
La curiosità è il seme di ogni arte, di ogni speranza.
La capacità di sapersi stupire è il germoglio di vita è il pane che ogni persona deve saper ricevere ogni giorno.
L’uomo per il quale non è più familiare il sentimento del mistero, che ha perso la capacità di meravigliarsi e di umiliarsi davanti alla creazione, è come un uomo morto, i suoi occhi si sono spenti.
Gli occhi di un uomo , devono vedere come quelli di un bambino, collegati al cuore, un cuore capace di sorprendersi, un cuore sempre limpido ma allo stesso tempo aperto a tutto e a tutti.
Nessuno si può sottrarre ad un sentimento di commozione contemplando i misteri dell’eternità e della propria realtà.
Sarebbe sufficiente che l’uomo imparasse a comprendere soltanto un po’ di questi misteri, giorno dopo giorno, senza mai lasciarsi andare, senza mai perdere questa sacrosanta curiosità, in fondo non ci vuole un grande sforzo, il mistero è un po’ come l’aria che respiriamo……….è dappertutto . (Einstein)

 
Crescere è un'avventura PDF Stampa

Se riesci a non perdere la testa mani 2
quando tutti intorno a te la perdono e ti mettono sotto accusa;
Se riesci ad avere fiducia in te stesso
quando tutti dubitano di te, ma a tenere nel giusto conto il loro dubitare;
Se riesci ad aspettare senza stancarti di aspettare, o essendo calunniato a non rispondere con calunnie,
o essendo odiato a non abbandonarti all’odio, pur non mostrandoti troppo buono né parlando troppo da saggio;
Se riesci a sognare senza fare dei sogni i tuoi padroni;
Se riesci a pensare senza fare dei pensieri il tuo fine;
Se riesci, incontrando il Successo e la Sconfitta, a trattare questi due impostori allo stesso modo;
Se riesci a sopportare di sentire le verità che tu hai detto... distorte da furfanti che ne fanno trappole per sciocchi,
o vedere le cose per le quali hai dato la vita, distrutte e umiliarti e ricostruirle con i tuoi sentimenti ormai logori
Se riesci a fare un solo fagotto delle tue vittorie e rischiarle in un solo colpo a testa o croce,
e perdere e ricominciare da dove iniziasti senza dire mai una parola su quello che hai perduto;
Se riesci a costringere il tuo cuore, i tuoi nervi, i tuoi polsi a sorreggerti anche dopo molto tempo che non te li senti più,
e a resistere quando ormai in te non c’è più niente tranne la volontà che ripete “resisti”;
Se riesci a parlare con la canaglia senza perdere la tua onestà,
o a passeggiare con i re senza perdere il senso comune;
Se tanto amici che nemici non possono ferirti
Se tutti gli uomini per te contano ma nessuno troppo
Se riesci a colmare l’inesorabile minuto con un momento di 60 secondi:
Tua è la Terra e tutto ciò che in essa è contenuto;
E quel che più conta…..
SARAI UN “UOMO”     FIGLIO MIO!          (da un testo di Ruyard Kipling)

 
Cos'è la matematica PDF Stampa
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

 

 Di per sé è un sistema astratto, un'invenzione dello spirito umano, che come tale nella sua purezza non esiste. È sempre realizzato approssimativamente, ma - come tale - è un sistema intellettuale, è una grande, geniale invenzione dello spirito umano. La cosa sorprendente è che questa invenzione della nostra mente umana è veramente la chiave per comprendere la natura, che la natura è realmente strutturata in modo matematico e che la nostra matematica, inventata dal nostro spirito, è realmente lo strumento per poter lavorare con la natura, per metterla al nostro servizio attraverso la tecnica.
(Benedetto VI - Colloquio con i giovani, 6 aprile 2006)

 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2

 

LICENZA 

Siete liberi di usare, modificare e distribuire questo tutto ciò che è contenuto in questo sito condizione di citare gli autori originari e di lasciare sul prodotto derivato la stessa licenza.

Joomla School Templates by Joomlashack
porno